Chiusure di terrazzi in vetro

Con l’arrivo del freddo solitamente si abbandonano i terrazzi, si rinuncia ad affacciarsi, ai pranzi fuori e a trascorrere del tempo all’aperto. La soluzione può essere realizzare chiusure di terrazzi in vetro che permettono di godere comunque dell’eventuale panorama, della luce esterna, e di vivere quello spazio tutto l’anno anche quando le temperature diventano ostili.

La chiusura di un terrazzo è un intervento che anche se piccolo richiede molta attenzione per quanto riguarda la verifica della fattibilità e il progetto della chiusura in sé per evitare di creare un abuso edilizio.

Come realizzare delle chiusure di terrazzi in vetro

Realizzare chiusure terrazzi in vetro è possibile utilizzando diversi tipi di vetro:

  • blindato
  • vetrocamera
  • riflettente…

La scelta del vetro dipende dalle esigenze. La vetrocamera assicura che ci sia meno dispersione del calore, il vetro riflettente è utile in zone a sud dove il sole batte sempre molto forte, il vetro blindato è consigliato se la finestra si trova a piano terra o al primo piano, ovvero in punti poco sicuri.

In alternativa al vetro si può optare per il policarbonato che è più leggero e resistente, oltre che più economico del vetro.

Le vetrate possono essere inserite in un telaio fisso o del tipo scorrevole, o anche in binari poco visibili, a seconda di ciò che stabiliscono le norme. In ogni caso è consigliabile permettere che ci siano delle aperture per evitare che l’interno del terrazzo si surriscaldi.

Come chiudere un terrazzo senza permessi

La prima cosa da fare è sicuramente rivolgersi a un tecnico – geometra, ingegnere o architetto – per verificare che le norme nazionali, regionali e comunali permettano la chiusura del terrazzo e capire se siano necessari dei permessi.

Chiudere un terrazzo, nella pratica può significare realizzare una veranda, ovvero aumentare la volumetria dell’edificio. Se si vuole realizzare una veranda senza permessi solo quando è considerata come un ambiente di servizio all’edificio principale.

Se, invece, essa fa parte dell’edificio principale per chiudere il terrazzo senza permessi deve verificarsi queste due condizioni:

  • c’è volumetria residua dell’immobile e usandola non si va oltre i limiti stabiliti dal piano regolatore
  • l’ambiente deve rispettare i criteri illumino-ventilanti, obbligatori per la sua abitabilità.

Altre alternative alla chiusura del terrazzo in vetro sono:

  • tende a chiusura ermetica a caduta, dotate di cassonetto in cui avvolgere la tenda
  • tende a rullo in pvc che si possono aprire e chiudere manualmente.

Chiusure terrazzi per ricavare una veranda

Chiudere un terrazzo ricavando una veranda significa realizzare una nuova costruzione per cui è necessario ottenere il permesso di costruire da parte del Comune e aggiornare la planimetria catastale. Non è, invece, necessario chiedere il permesso in assemblea condominiale ma è sempre bene controllare che l’intervento non sia vietato dal regolamento condominiale.

Chi realizza una veranda abusiva, ovvero senza averne i permessi è costretto a rimuovere l’intervento e a pagare una sanzione in denaro, se ciò non fosse possibile.

Quanto costano le chiusure di terrazzi in vetro?

Se si vuole chiudere un terrazzo per realizzare una veranda il costo parte da circa 7.000 euro e dipende da:

  • tipo di vetro scelto
  • materiale per realizzare la struttura, solitamente legno o alluminio
  • eventuali modi per riscaldare l’ambiente
  • eventuali nuovi punti luce da realizzare
  • tende per schermare dal sole.

Per quanto riguarda il tipo di infisso è importante verificare quanto isola termicamente in modo da impedire la dispersione del calore verso l’esterno.

La scelta della struttura incide molto sulla variazione del prezzo della veranda. Se si scelgono infissi realizzati in:

  • pvc, il costo medio è di 100-150 euro al metro
  • legno, il costo medio è di 400-500 euro al metro
  • alluminio, il costo medio è di 400-600 euro al metro.

Realizza le chiusure per il tuo terrazzo con Ristruttura-Arreda

Vuoi realizzare la chiusura del terrazzo? Contattaci. Uno dei nostri professionisti fisserà un appuntamento per un sopralluogo gratuito a casa tua e si occuperà di:

  • verificare la fattibilità dell’intervento controllando le indicazioni normative
  • progettare la chiusura
  • scegliere i materiali migliori in base alle condizioni climatiche
  • dialogare con operai e fornitori
  • valutare l’eventuale possibilità di accedere alle detrazioni fiscali.

Dopo il sopralluogo riceverai un preventivo dei costi personalizzato per chiudere il tuo terrazzo.

Questo articolo ti è stato utile? Condividilo!

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email
Print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.